Quale VPN usare in Cina? [NonSoloBacchette@HubItaliaCina]

Quale VPN usare in Cina? [NonSoloBacchette@HubItaliaCina]

November 9, 2018

HUB Italia Cina | 中意中心

Ci sono piaciute sin dall’inizio!

Sono Silvia Conticelli, Alessia Rezzano, Margherita Maestripieri, Rachele Rosina e Barbara Violato, in un solo termine le avventurose ragazze di Non Solo Bacchette:

 

“Un progetto che realizza il nostro sogno di mettere a disposizione di tutti la nostra passione per la Cina. Il blog vuole essere per il lettore una porta di accesso ad un Paese che a noi tutte ha dato molto, in termini umani, culturali e di vita. Condividendo le nostre esperienze puntiamo non solo a far conoscere questo Paese a chi ne è semplicemente affascinato, ma anche a fornire informazioni pratiche a chi si appresta ad esplorare in prima persona la terra del Dragone per i motivi più disparati, dallo studio al puro e semplice interesse.”

 

Grintose e Millenials ( seguitele su Instagram! ) ma soprattutto con molto da dire sulla Cina, per noi di Hub Italia Cina, sempre alla ricerca di nuovi Talenti ( iscriviti ad HubTalents! qui ), ci guideranno attraverso il dedalo di informazioni per chi si approccia alla Terra di Mezzo e ha bisogno di una guida per “Sopravvivere” al primo impatto con la Cina!

 

Ogni Venerdi, solo su #HubBlog!

 

 

 

 

 

Ed eccoci pronti per la partenza: biglietti aerei comprati, visto stampato sul passaporto, valigia piena, ma soprattutto tanta energia per la nuova avventura e altrettanta voglia di condividerla con i fans sui social media.

Vi siete già immaginati le vostre nuove foto profilo con sfondo la meravigliosa grande muraglia su Instagram e su Facebook? O il tipico video da travel blogger su Youtube? O semplicemente di scambiarvi messaggi su Whatsapp? Mmm aspettate un attimo, qui non fila tutto liscio. In Cina non è così facile ed immediato pubblicare sui social media perché c’è un piccolo ostacolo da affrontare: la famosa censura cinese.

Ma tranquilli, non temete, a tutto c’è una soluzione e, in questo caso, il nostro salvagente per navigare liberamente nella grande rete di Internet si chiama VPN.

Il Virtual Private Network è un programma da installare su qualsiasi dispositivo mobile che permette di collegarsi a server esterni al paese in cui ti trovi (la Cina nel nostro caso) e navigare come se non foste lì (bensì in America, Giappone, Hong Kong, ad esempio). Questo quindi ci permette di evitare la censura e accedere a tutte le pagine web, come se fossimo in Italia.

Se siete interessati ad informazioni più precise e tecniche riguardo il VPN ed a sapere quali sono esattamente tutti i siti censurati in Cina, vi invito a consultare l’articolo “Le Migliori VPN per la Cina nel 2018” dei ragazzi di Sapori di Cina.

Tornando a noi, con questo articolo vogliamo raccontarvi della nostra esperienza e consigliarvi quei VPN che ci hanno permesso di vedere tranquillamente una serie di Netflix o aprire le fatidiche mail dell’Università con il voto di laurea o comunicazioni varie di estrema importanza.

Prima di tutto bisogna fare una distinzione tra VPN a pagamento e gratuiti. A dirla tutta, se parti con un bel gruppo di amici o conoscenti, anche quelli a pagamento possono risultare quasi gratuiti. Ora vi spieghiamo come.

Il miglior VPN a pagamento (secondo la nostra esperienza) è Express VPN. Qui sotto, vi elenchiamo i motivi della nostra scelta:

  • Attualmente è il VPN leader a livello mondiale, con server in 94 paesi.
  • Rapida connessione.
  • Concede una garanzia di 30 giorni: se non sei soddisfatto ti restituiscono quanto pagato.
  • L’applicazione da scaricare sul Telefono, Computer o Tablet è di facile utilizzo ed è scaricabile su tutti i diversi sistemi operativi.
  • Possibilità di un free trial di una settimana (da telefono o tablet).
  • Facilità nel disdire il rinnovo automatico.
  • Offerta di pacchetti di 1-3-12 mesi a prezzi convenienti.
  • Regalo di un mese omaggio al presentare un amico, senza limiti: questo significa che se una persona scarica un qualsiasi pacchetto VPN tramite il tuo invito, entrambi potrete usufruire di un mese in omaggio (e credetemi che funziona davvero!).

 

E se io non volessi pagare il VPN posso comunque connettermi ai social?

Ovviamente le garanzie fornite da un VPN a pagamento sono superiori rispetto a quelle di uno gratuito ma abbiamo avuto modo di trovare alcune applicazioni che funzionano abbastanza bene senza bisogno di spendere neanche 1 euro.

Si tratta di VPN Proxy Master, scaricabile da Google Play, App Store e in versione Mac. In questo caso non parliamo di un VPN affidabile al 100% in quanto ci è capitato più volte che perdesse la connessione con il server esterno o impiegasse qualche minuto a connettersi; tuttavia, può essere una soluzione da considerare, soprattutto per chi pianifica di rimanere in Cina per brevi periodi.

Un’altra soluzione da noi utilizzata è il VPN fornito dall’Università Ca’ Foscari, Cisco VPN. Questa volta si tratta di un’applicazione scaricabile solo per coloro che sono immatricolati presso questa università, in quanto vengono richiesti il numero di matricola e la password. Un’ottima opzione da tenere in considerazione per tutti quei Cafoscarini che partono all’avventura per la terra dell’antico Dragone.

 

Ovviamente ci sono molti altri VPN, gratuiti e non, ma abbiamo voluto condividere con voi solo quelli che consideriamo una buona scelta per rimanere sempre connessi nel mondo virtuale.

Se avete qualsiasi tipo di domanda a proposito e se volete condividere con noi le vostre esperienze con altri VPN, non esitate a contattarci nella nostra sezione Contatti.

 

 

Alessia Rezzano

 

 

 

Collaborazioni?

Domande?

Curiosità su questa/le prossime puntate ?

 

Scrivici a info@hubitalicina.com

 

Non sei ancora Socio HUB ? non dimenticare di …

 

 

 

Welcom Home Hubbers!

 

 

 

 

 

 

Leave your thoughts